Strategie di web marketing: cos’è l’approccio Data Driven?

È ben noto che nel campo del Web Marketing esistano ormai una serie di attività e di figure professionali di cui ogni azienda che voglia avere successo non può fare a meno.

Ho già affrontato questo argomento nel post riguardante il ruolo del Web Marketing Specialist, ma ovviamente il discorso non si esaurisce e soprattutto va sottolineato che all’interno di questa macro area si sono delineati ruoli specifici che corrispondono ad attività altrettanto precise.

Parlo ad esempio del Business Data Analist, ossia il professionista (o il gruppo di professionisti) che si occupa di raccogliere, analizzare e interpretare la molteplice quantità di dati che provengono da un’azione di marketing.

Come ripeto sempre, a ciascuno il proprio ruolo e la propria attività. Ad esempio non tutti i web marketer sono esperti di SEO o di copywriting, così come non tutti i SEO specialist sono anche copywriter o esperti di analisi dei dati.

Analisi dei dati per misurare l’efficacia dei risultati

La maggior parte degli addetti ai lavori nel campo del Web Marketing ha una conoscenza specifica di una parte, una fase del lavoro totale. Ritornando quindi al discorso iniziale sul ruolo specifico del Business Data Analist all’interno di un quadro più ampio, dobbiamo pensare alla spaventosa quantità di dati che vengono prodotti giornalmente e che hanno necessità di essere organizzati, archiviati, analizzati, scartati o inclusi in analisi e studi di vario genere.

Proprio a causa di questa quantità di informazioni che si è verificata la necessità di avere qualcuno che si occupi solo ed esclusivamente di gestire questi dati, ma soprattutto che si occupi di dare loro un senso, combinando anche i risultati che arrivano da parte di diverse piattaforme.

A questo proposito è necessario che vengano sperimentate varie piattaforme e varie modalità di combinazione dei dati, per poi focalizzarsi sugli obiettivi più plausibili da raggiungere con i dati e gli strumenti a nostra disposizione.

Inoltre l’elaborazione dei dati deve essere effettuata in tempo reale o comunque nel più breve tempo possibile, in quanto le cose sono cambiate rispetto a qualche anno fa e non ci si può più permettere il lusso di attendere report mensili o trimestrali, per poi elaborare conseguenti strategie.

Dunque, utilizza i dati raccolti sempre in modo etico e corretto, meglio munirsi di tutti gli strumenti utili alla protezione dei dati riguardanti i clienti. Non è raro trovarsi a fare i conti con pirati del web il cui scopo è proprio quello di “rubare” i dati dei clienti, provocando danni di varia entità e mettendo a dura prova la credibilità delle aziende.

L’analisi dei dati rappresenta dunque un processo tanto importante quanto delicato e deve essere effettuata in modo sistematico e attento, da parte di personale esperto e specializzato.


Condividi questo articolo!