Come scrivere un post efficace su Facebook e sui social

Al giorno d’oggi chiunque sa scrivere un post sui social, ma non tutti sanno come scrivere un copy efficace in grado di creare conversioni. Come trasformare un’accozzaglia di parole in un post persuasivo?

Ogni canale di comunicazione ha bisogno di un proprio linguaggio, non si può pensare di utilizzare lo stesso metodo o lo stesso contenuto per la stampa, per le mail o per i social network. Per sapere come scrivere un post per i social, occorre, per prima cosa, tenere sempre a mente un concetto fondamentale: la sintesi.

Già, perché sui social network come Instagram, Twitter e Facebook, spesso lo spazio a disposizione non è infinito e, anche se lo fosse, non sarebbe comunque utile allo scopo principale del post scritto per un social network, cioè quello di catturare l’attenzione. Il tempo che gli utenti dedicano a ogni singolo post nel feed è indicativamente poco più di uno sguardo, perciò occorre riuscire a essere immediatamente incisivi; testi lunghi e prolissi distoglierebbero solo l’attenzione, rendendo assolutamente inefficace nonché inutile la comunicazione.

A volte però i lunghi post sui social possono rappresentare un “racconto”, che ha la funzione di persuadere gli utenti che non conoscono abbastanza bene un brand.

Scrivere un post su Facebook e gli altri social network, vediamo come farlo in maniera efficace

Empatia: come già detto, i caratteri a disposizione sui social sono limitati, occorre perciò riuscire a costruire un messaggio in cui ogni parola che lo compone deve avere un significato. Non c’è posto per parole inutili o superflue, quelle poche righe devono riuscire ad attirare e convincere chi le sta leggendo, e questo non accadrà se il contenuto sarà un mero elenco di caratteristiche tecniche di un prodotto (per quanto strabilianti), il pubblico è attratto da contenuti informativi ma soprattutto emotivi.

Qui e ora: per garantire una risposta positiva al post, può rivelarsi utile colpire alcuni punti deboli degli utenti in target, come il non poter rinunciare a un’offerta irripetibile, il poter risparmiare grazie a uno sconto, o avere l’opportunità di vincere qualcosa. Chiaramente lo scopo centrale è quello non dar modo di abbandonare il post o di rifletterci, ma puntare sull’impulsività: se non agiscono in quel momento, perderanno l’occasione per sempre.
Credibilità: le persone prima di agire si devono fidare, e per fidarsi devono avere delle prove, dei mezzi di paragone, che possono essere numeri, percentuali o recensioni. Fornendo questi “elementi di garanzia” gli utenti saranno più propensi ad avere un atteggiamento positivo e prendere una decisione favorevole.

Linguaggio e formattazione: solitamente sui social si utilizza un linguaggio informale, ma è bene ricordarsi di adattarlo, volta per volta, al pubblico che ci si trova davanti e a ciò che si sta proponendo. Il consiglio è di usare una comunicazione semplice e chiara, che metta subito in luce cosa si sta vendendo e, soprattutto, quali sono benefici per chi sta leggendo. Per catturare l’attenzione e agevolare la lettura, è indispensabile utilizzare un titolo che sia accattivante e d’impatto e curare la formattazione del testo, per rendere dinamica la lettura; è molto performante l’uso di segni grafici, emoji, elenchi puntati e, se necessario, di paragrafi.

Call to Action: la CTA in un post per social network è un elemento imprescindibile, è lo strumento che permette all’utente di agire, di avere un contatto immediato con l’azienda. Solitamente è una frase che invita il lettore a compiere una determinata azione (che non deve necessariamente essere legata alla vendita) promettendogli in cambio un beneficio immediato.

Non va dimenticato che, per una buona riuscita del post, l’elemento più importante è la sinergia tra tutti gli elementi comunicativi, non basta quindi avere un buon copy, ma è necessario che esso sia coordinato anche con l’immagine o il video che lo affiancano.


Condividi questo articolo!